LA CURIOSA STRAVAGANZA

Organizzato da: FIAB Piacenza Amolabici

Descrizione evento

In concomitanza della Settimana Europea della Mobilità Sostenibile" (16 - 22 settembre) Fiab Piacenza Amolabici invita, venerdì 22 settembre ore 21.00, tutta la cittadinanza al Teatro san Matteo, vicolo san Matteo 8, per la rappresentazione teatrale "La curiosa stravaganza. Oratorio per Alfonsina Strada" (ingresso gratuito) dedicata all'unica donna che partecipò al Giro d'Italia del 1924, spettacolo di e con Daniela Stecconi. Alfonsina Strada è conosciuta per essere l'unica donna ad ever partecipato al Giro d'Italia nel 1924. Ma chi è realmente Alfonsina? Alfonsina Morini nasce a Riolo di Castelfranco Emilia – provicia di Modena – il 16 marzo 1891 da una famiglia di contadini molto povera. Ha appena dieci anni, quando il padre acquista, per la prima volta, una bicicletta. Non è una bicicletta nuova, è usata e al limite della rottamazione ma il suo arrivo fa scoccare, immediatamente, nella bambina una passione per la “macchina a pedali”. Passione che, ben presto conduce la giovane a confrontarsi, con successo, con altre donne in varie gare fino ad essere proclamata la “migliore ciclista italiana”. In seguito partecipa a gare su pista in Francia dove il ciclismo femminile rappresenta già una realtà da diversi anni. Gli inizi, però, non sono facili, la famiglia d'origine non vede di buon occhio questa sua attività e, alla fine, la obbligano a sposarsi e a uscire di casa. Così, nel 1915, a 24 anni sposa Luigi Strada, un meccanico di Bologna che invece incoraggia la passione della moglie arrivando a regalerle, per il loro matrimonio, una bicicletta da corsa. Nel 1917 riesce a partecipare al “Giro di Lombardia” la sua prima corsa su strada. Ma la vera notorietà giungerà solo nel 1924, quando, tra mille polemiche, riesce a iscriversi al Giro d'Italia. Alfonsina parte e compie regolarmente le prime quattro tappe; nella tappa L'Aquila-Perugia, invece, arriva fuori tempo massimo: è squalificata! E' a questo punto che interviene Emilio Colombo, direttore della Gazzetta dello Sport, il quale, compreso la grande popolarità acquisita da Alfonsina le consentirà di continuare la corsa ma senza poter gareggiare. Nel proseguo del Giro, Alfonsina, ad ogni nuova tappa viene accolta e festeggiata da un pubblico che la sostiene con calore e ammirazione. Alfonsina continuerà nella sua attività sportiva fino agli anni '50, dedicandosi poi al suo negozio di biciclette a Milano. Muore il 13 settembre 1959 all'età di 68 anni in seguito ad un incidente stradale. Lo spettacolo “La curiosa stravaganza” portata in scena da Daniela Stecconi – vincitrice del premio “Piccoli Teatri 2017” e1° premio al concorso nazionale di Teatro Sociale “Proscenio aggettante” di Narni, racconta la storia di Alfonsina, della sua passione per la bicicletta e le corse e, soprattutto, del suo coraggio e della sua straordinaria tenacia. Fiab Piacenza Amolabici si è impegnata nell'organizzare e nell'offrire questo spettacolo per la Settimana Europea della Mobilità Sostenibile con l'intento di diffondere la cultura della bicicletta intesa non solo come mezzo, ma come stile di vita. Un appuntamento da non mancare, per chi ama la bicicletta, per chi ama il coraggio della determinazione e per chi ama il teatro. Fiab Piacenza Amolabici Area degli allegati Area degli allegati
LA CURIOSA STRAVAGANZA


Condividi evento su:

Iscriviti alla nostra mailing list

NOTA: una volta inseriti i dati e cliccato su "ISCRIVITI", riceverai una email di controllo con le istruzioni per la conferma del tuo account.

* campi obbligatori


Informativa sulla privacy