CICLABILITÀ A ROMA, STORIE DEL QUOTIDIANO

Organizzato da: FIAB Roma RUOTALIBERA

  • Quando: il giorno 21-09-2018 alle ore ore 18.00
  • Evento: durata: 5 ore - partecipanti previsti: 200.
  • Dove: presso la TAG in via di Santa Passera, 25 - Roma (Roma)
  • Info: FIAB ROMA RUOTALIBERA: - luigim107@gmail.com

Descrizione evento

Fiab Roma Ruotalibera organizza il giorno 21 settembre alle ore 18 presso la TAG in via di Santa Passera, 25 - 00146 Roma UN INCONTRO TRA LE VARIE REALTÀ CICLISTICHE ROMANE La serata si svolge secondo il seguente programma: • Accoglienza da parte del Presidente di FRRL • Introduzione e presentazione delle realtà partecipanti all’incontro da parte di FRRL • Interventi dei partecipanti per la condivisione delle loro esperienze al fine di individuare una visione d’insieme della ciclabilità romana. • Riunione conviviale (con possibilità di cenare a prezzi popolari) con sottofondo musicale dedicato rigorosamente alla bicicletta. FINALITÀ L’incontro nasce dalla necessità di FIAB Roma RUOTALIBERA di mettere a confronto le varie realtà che usano la bicicletta. Perché usiamo la bici? Siamo spinti da semplici motivi personali e di utilità quotidiana, oppure anche da motivazioni sociali, ecologiche, o semplicemente ludiche? Quali sono le criticità che oggi incontrano quotidianamente gli “utenti del pedale”? Più semplicemente: chi sono gli utenti – diretti e indiretti – del pedale? Oggi il mondo della mobilità dolce vede una platea eterogenea di partecipanti e una delle finalità della nostra iniziativa è quella di avere una loro testimonianza per un coinvolgimento reciproco, attraverso uno scambio di idee e una riflessione comune. Il filo che si intende seguire parte dall’individuazione delle categorie di utenti e operatori della bicicletta, per capire come e perché queste categorie hanno dato vita a organizzazioni, più o meno formali e come queste organizzazioni di fatto interloquiscono – se ci riescono e in che misura– con le autorità locali. La riflessione parte da coloro che usano la bici come strumento per il proprio lavoro; un “ricorso storico” rispetto ad un periodo del nostro passato, fino agli anni cinquanta del secolo scorso, dove però la motivazione era esclusivamente economica. Oggi le motivazioni hanno anche natura culturale, ecologia, di praticità di spostamento, sia diretto, che inserito nel processo della intermodalità. Quindi verranno coinvolti nella riflessione i lavoratori in bici e gli operatori economici ad essa collegati, i rivenditori e gli operatori turistici. Altra categoria coinvolta nel mondo delle bici saranno i tutori dell’ordine anche per capire che rapporto essi hanno nei confronti delle due ruote, nel traffico quotidiano. Altre organizzazioni “dal basso” più o meno formalizzate che vogliamo coinvolgere sono le ciclofficine popolari e le associazioni – che hanno specificità propositive e progettuali e anche di cura e manutenzione dell’esistente, come supplenza o in certi casi, sostituzione delle istituzioni. Ultimo passaggio ideale sono le analisi di come queste proposte di ampia portata che alcune associazioni hanno presentato agli Enti pubblici, come il GSA, il GRAB, il WEB per citarne alcuni, hanno accolto le esigenze dal basso. Qual è stato il percorso che li ha portati alla definizione dei progetti? PARTECIPANTI Commuters B2W - cosa significa usare la bicicletta per andare al lavoro. Lavoratori in bici - Rider ed esponenti della gig-economy Gli operatori economici, noleggiatori, accompagnatori turistici e tour - operator i rivenditori-riparatori I tutori dell’ordine Le ciclofficine: • Macchia Rossa • InControPedale • Associazione Ciclonauti • Ciclofficina di una Casa Famiglia per disabili psichici Le organizzazioni “dal basso” • Ostia in Bici • Naturamici • VII Biciclettari • Volontari ciclabile Tevere • Ciclabile Viale Palmiro Togliatti Unita • Sentiero Pasolini Le proposte di ampio respiro da parte di: • Salvaiciclisti • Legambiente • CRC Possibilità di parcheggiare le biciclette in luogo protetto L'incontro è aperto a tutti si invita a diffondere l'evento per una nutrita partecipazione.
CICLABILITÀ A ROMA, STORIE DEL QUOTIDIANO


Condividi evento su: